domenica 26 gennaio 2014

Una casa per tutti

Il problema della casa è grande quanto grandi sono i suoi numeri.

La crisi economica ha avuto un effetto pesante sulla riduzione dei redditi, con un peggioramento della collocazione delle famiglie nel sistema abitativo. Molte famiglie perdono la possibilità di mantenere un alloggio o di accedere alla locazione, altre non riescono più a sostenere mutui o a garantire le spese condominiali. Nonostante i prezzi del mercato immobiliare siano crollati del 30% negli ultimi sette anni (dati Cresme), le compravendite sono scese del 20% solo nell'ultimo anno. Il problema non è nell'imposta sulla casa che, come dimostrano i numeri, pesa marginalmente sul mercato. Il problema è strutturale.

Noi crediamo che il problema della casa non si possa risolvere prevedendo altra edilizia sociale: non ci sono le risorse per attuarla e non è comunque una risposta sostenibile.
Il patrimonio esistente è più che sufficiente. È necessario attivare meccanismi che da un lato aiutino il mercato a svolgere in maniera equa il suo ruolo e dall'altro consentano alle persone di disporre di una abitazione dignitosa dove vivere. Secondo Banca d’Italia “Ci sono quattro milioni e mezzo di unità residenziali che non sono adibite ad abitazioni né affittate, e di certo non sono tutte seconde case”.

Censire gli alloggi sfitti a Paderno Dugnano può essere utile non solo per realizzare un Piano di Governo del Territorio equilibrato, ma anche per avviare un piano per far sì che domanda e offerta si incontrino in maniera tutelata e tutelante, sia per i locatori che i conduttori.

Troppo spesso le amministrazioni che si sono succedute a Paderno Dugnano hanno citato possibilità di soluzione senza mettere in atto piani per realizzarle. Noi vogliamo partire dal rendere concrete soluzioni sostenibili, che non richiedono necessariamente la costruzione di nuovi alloggi.

Un Forum cittadino per la casa
Sportello Consulenza Indebitamento e Casa
L’abitare temporaneo
Co-abitare
La casa giusta a chi ne ha giustamente bisogno

Nessun commento:

Posta un commento