giovedì 9 gennaio 2014

Diritto alla casa: condomini 167

In merito alla trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà, il progetto di città individua alcuni principi guida per le scelte che si dovranno attuare ed il coinvolgimento dei cittadini interessati alla questione come indispensabile.

I principi guida

1) Come per qualsiasi altra questione quando devono essere fatte delle scelte, esse devono sempre basarsi sul principio di equità, per cui nel caso specifico riteniamo che il costo del riscatto delle aree debba essere determinato utilizzando lo stesso criterio per tutti gli assegnatari, tenendo conto delle norme vigenti e dei valori di mercato delle zone interessate.

2) Il corrispettivo del riscatto deve essere calcolato considerando il loro valore al momento dell’esproprio, applicando una giusta rivalutazione che consideri che in tal momento le aree erano situate in zone periferiche e, pertanto, il loro valore commerciale era sensibilmente inferiore alle altre aree edificabili di Paderno Dugnano, da considerare inoltre che, nelle zone interessate, i privati che hanno acquistato aree edificabili nelle stesse zone hanno pagato prezzi che , seppur rivalutati, non raggiungono il livello dei costi che il Comune chiede.

3) Per quanto riguarda l’utilizzo dei proventi derivanti dalla vendita del diritto di superfici, riteniamo, cosi come previsto dalla legge, che essi debbano servire per accrescere e riqualificare il patrimonio edilizio residenziale pubblico e non a finanziare la spesa corrente del Comune.

Nessun commento:

Posta un commento