martedì 21 ottobre 2014

IL SOLE DI OTTOBRE HA SORRISO ALL’ECOFESTA



L’EcoFesta si conferma come uno degli appuntamenti padernesi più attesi e partecipati.

Nel pomeriggio di domenica 19 ottobre, i cittadini padernesi hanno affollato l’area allestita nel parco del Centro Sportivo Comunale di Via Serra e sono state consumate circa 250 Kg di castagne. Un successo favorito dalla bella giornata di sole e dalle protagoniste assolute della festa: le caldarroste.

Le punte più alte di partecipazione si sono avute nel pomeriggio, dove i bambini hanno potuto cimentarsi nei vari laboratori e assistere alla fiaba animata sul tema della guerra e della pace, mentre gli adulti curiosavano tra le bancarelle dei libri, del baratto, del laboratorio di autoproduzione dei detersivi ecologici, della ciclo-officina, dei prodotti del Commercio Equo e Solidale, dei comitati di cittadini per l’interramento della strada Rho-Monza (CCIRM) e di Cara Terra Mia, delle Associazioni ambientaliste e di solidarietà: Effetto Terra, Compagnia del Pilastrello, Circolo Eco-Culturale La Meridiana, Amici del Senegal, Emergency, Legambiente, Una Casa Sull’Albero, Abito il Mondo.

Particolare interesse hanno suscitato due momenti della festa.
Il mattino, la conferenza stampa pubblica di presentazione dell’iniziativa sul “testamento biologico” che le coccinelle di “Insieme per Cambiare” hanno organizzato per il giovedì 30 ottobre, alle ore 21, presso l’Auditorium Tilane.
Il pomeriggio, l’esibizione entusiastica dei percussionisti e danzatori africani del Togo.

Un’infiorata sul tema della pace è stata composta sul pavimento dell’area chiusa del parcheggio per collegare idealmente l’EcoFesta con la Marcia per la pace Perugia-Assisi che si svolgeva nelle stesse ore in Umbria.

L’EcoFesta si è dimostrata ancora una volta una situazione di piacevole aggregazione cittadina, ma anche di sensibilizzazione sul senso civico e su temi importanti come la difesa dell’ambiente e della pace, il dialogo tra i popoli, la solidarietà e l'impegno per la difesa della salute.

Grazie dell’attenzione.
 


Foto di Massimo Azzolini



Nessun commento:

Posta un commento