martedì 12 gennaio 2016

Mille alberi costano troppo, così ci teniamo lo smog


Durante la “Conferenza mondiale sui cambiamenti climatici COP 21” tenutasi a Parigi lo scorso dicembre, 700 Sindaci da tutto il mondo si sono incontrati per discutere degli impegni che, a livello locale, possono aiutare a salvare la Terra. A Paderno Dugnano, invece, il Consiglio Comunale ha respinto l’ordine del giorno, presentato da Insieme per Cambiare su COP 21, che, prendendo spunto dall’enciclica “Laudato sì” di Papa Francesco, impegnava l’Amministrazione nella tutela dell’ambiente e nel contrasto al consumo di suolo, nonché alla piantumazione di 1000 alberi. 

Secondo gli esponenti della maggioranza, tra cui il Capogruppo Ghioni, piantare 1000 alberi avrebbe un costo troppo alto per le casse comunali. 

La stima, citata in aula, era a nostro avviso spropositata (più di € 200 a pianta). Forse non sanno che è possibile chiedere piante gratuite o a minor costo alla Forestale, o che la nostra proposta vedeva la partecipazione attiva dei cittadini, senza una scadenza temporale. 
Non solo, si potevano avere gratuitamente piante provenienti da Expo: il Comune di Bollate ci ha pensato, e si è portato a casa molte piante. Il nostro comune è invece assente su tutta la linea. Non c’è stata, e non c’è, la volontà di gesti come questi, che hanno anche un grande valore educativo.

Nessun commento:

Posta un commento