sabato 24 febbraio 2018

Fiume Seveso ancora troppi scarichi aperti


Nei mesi scorsi per ben due volte, a causa di problemi con gli scarichi di ditte del comasco, il Seveso è tornato colorato come ai tempi della SNIA: prima rosso e poi blu. 
Per fortuna l’impianto di depurazione di Carimate ha fatto il suo lavoro, limitando il rischio di inquinamento e l’impatto sul corpo idrico. 
Questi accadimenti segnalano che ancora oggi, nonostante l’impegno dichiarato dei Comuni, sono troppi gli scarichi aperti sulle acque del fiume. 
Con questa preoccupazione il Consigliere Giuranna è tornato a chiedere all'Amministrazione cosa sia stato fatto dal 2014, periodo in cui presentammo analoga interrogazione, per sanare gli scarichi e le tombinature non a norma, chiedendo conto anche della provenienza di acque reflue, immesse nel Seveso, presso il ponte di Via Coti Zelati, dove è ben visibile ai passanti uno scarico. 
Abbiamo intrapreso, come IXC, diverse iniziative in questi anni per far tornare il Seveso ad essere un fiume vivibile e pulito, un obiettivo che è possibile raggiungere, basta volerlo.

Nessun commento:

Posta un commento