martedì 27 marzo 2018

Qualità dell'aria: Milano fa qualcosa, Paderno Dugnano non resti a guardare




Qualcosa si muove per l'aria che respiriamo... L'assessore milanese Marco Granelli ha comunicato ieri sera una buona notizia, che va nella direzione giusta.

Occorre fare qualcosa anche a Paderno Dugnano!

Oggi il Consiglio Comunale di Milano ha approvato un ordine del giorno firmato dai consiglieri del centrosinistra che, a partire dagli impegni sottoscritti dal Sindaco a Parigi delinea le importanti scelte di Milano per la lotta all'inquinamento dell'aria. “Milano 2025. Gasolio e Diesel Free” cioè una Milano che preveda:
• zero caldaie a gasolio dal 1 ottobre 2023;
• in tutto il Comune una mobilità priva di veicoli diesel dal 2025;
• una zona centrale interna alla cerchia dei bastioni con mobilità senza l’utilizzo di carburanti fossili dal 2030.
In accordo con la Giunta anche alcune precise scadenze:
1 ottobre 2018 blocco in tutta la città dei diesel euro 3;
1 ottobre 2019 blocco in tutta la città dei diesel euro 4;
1 ottobre 2024 blocco in tutta la città dei diesel euro 5;
e poi dal 2025 blocco permanente di tutti i diesel compreso euro 6 con deroghe per un tempo da definirsi per chi ad oggi possiede già un diesel euro 6, per mezzi pesanti e bus.
Il Comune ha scelto anche di mettere a disposizione risorse nel 2018 e nel 2019 per favorire chi vuole cambiare caldaie o veicoli inquinanti, e quindi sta predisponendo un bando per le caldaie di 24 milioni e uno per il ricambio dei veicoli merci o utilizzati per lavoro di 6 milioni di €.
Scelte e investimenti significativi per migliorare l'aria che respiriamo: regole e incentivi. Ora incontreremo i nuovi assessori regionali e speriamo che anche Regione Lombardia faccia la stessa cosa, utilizzando i 2 milioni di € già ricevuti da Roma e aggiungendone di propri, cosi i milanesi e i lombardi potranno essere aiutati a fare scelte importanti.

Nessun commento:

Posta un commento