martedì 1 novembre 2016

LA TERRA TREMA: SOLIDARIETA' E RIPENSAMENTO DELLE TECNICHE DI COSTRUZIONE


La terra che continua a tremare nel centro Italia trasmette a tutti noi un senso di precarietà ed impotenza. 

Certamente occorre la solidarietà di tutti per dare risposte alle popolazioni colpite dal sisma. Tanti sono i modi, fra cui il più semplice è l'sms solidale al numero 45500 che è stato immediatamente riattivato dopo le ultime gravi scosse.

Ma dobbiamo fare di più. Anzitutto renderci conto che il vero pericolo non viene dai movimenti della Terra, ma dal modo con cui abbiamo costruito case e strade. Il dramma di questi giorni dovrebbe convincere tutti che non si può andare avanti così.

Basta colate di cemento!

E dove è necessario costruire, mettiamo al bando le soluzioni al ribasso che non garantiscono la sicurezza!

Nessun commento:

Posta un commento