sabato 12 novembre 2016

L'IRRESISTIBILE TENTAZIONE DI UNA POLITICA ESCLUSIVA



Chi sono e che cosa fanno gli Amici del Club Ambiente e Cultura di Paderno Dugnano? Se ne sa poco, anche perché questo sodalizio di centrodestra predilige iniziative senza promozione pubblica a 360 gradi (manifesti, volantini, sito internet...). Strumenti grevi da lasciare al popolo... Al loro posto si preferisce l'invito diretto, che consente una migliore selezione della platea.

Nei giorni scorsi (forse per una svista di Paderno Dugnano Cresce che ha pubblicato l'avviso su facebook) la città è venuta a conoscenza di un dibattito sul Referendum in programma lunedì 21 novembre in Villa Galbiati a cui parteciperanno parlamentari di differenti partiti (tra cui gli ultimi Sindaci Marco Alparone ed Ezio Casati con l'esclusione di Gianfranco Massetti, che al momento non può vantare alcuna carica o lustrino).


La forma è salva, ma i dubbi restano.

Noi di Insieme per cambiare lavoriamo per la partecipazione di tutti i cittadini alla vita pubblica. Il nostro motto è: la partecipazione genera buona politica.

Non crediamo ad una democrazia su base censuaria che dà la precedenza ad alcuni (i migliori, in greco gli àristoi, cioè gli "ottimi") lasciando in secondo piano altri.

Dopo l'elezione alla Casa Bianca del tycoon Donald Trump saremo forse fuori moda, ma continuiamo a pensare che... "la sovranità appartiene al popolo" (Costituzione, art 1) e "Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese" (art. 3).

Nessun commento:

Posta un commento