mercoledì 22 febbraio 2017

CONSIGLIO COMUNALE ALL'UNANIMITA' CON I LAVORATORI CARREFOUR




Esprimiamo soddisfazione per la votazione unanime durante il Consiglio Comunale di ieri sera dell'ordine del giorno in favore dei lavoratori Carrefour di Paderno Dugnano, preoccupati per l'annuncio di 18 licenziamenti (a livello nazionale sono 500, a cui si aggiungono altri 120 circa relativi ai tre ipermercati di cui è stata annunciata la chiusura). 

La scorsa settimana il nostro consigliere comunale aveva sollevato il problema, depositando al protocollo un ordine del giorno che non ha raccolto il favore della maggioranza. "Il confronto e la mediazione in Commissione Capigruppo - spiega Giovanni Giuranna - hanno permesso di raggiungere il consenso su un testo di convergenza, nel quale ci rispecchiamo pienamente e che ha la forza che deriva dal voto unanime del Consiglio".

Adesso si tratta di proseguire insieme il cammino a sostegno dei lavoratori, dando concreta attuazione agli impegni presi.

Il fattore tempo non è una variabile da sottovalutare. La procedura infatti prevede 45 giorni di confronto fra azienda e rappresentanti sindacali e poi 30 giorni presso il Ministero del Lavoro. Qualora le trattative risultassero in corso, si potrebbe arrivare fino ad un massimo di 120 giorni. Non oltre, però!

Da quanto ci risulta (da fonti sindacali) non è possibile - contrariamente a quanto dichiarato al nostro Sindaco dal nuovo Direttore del Carrefour Paderno - utilizzare un percorso di mobilità volontaria (la cosiddetta non opposizione al licenziamento) in quanto i lavoratori che potevano beneficiare di questa formula sono stati già accompagnati al prepensionamento nelle crisi passate.

La lista civica Insieme per cambiare farà il possibile per dare voce e visibilità all'impegno per la difesa del lavoro in questa vertenza, ma anche per approfondire la riflessione sulla richiesta di ampliamento della galleria commerciale del Centro Brianza.

Sono temi diversi, ma tra loro esiste un filo che li collega (e che suscita in noi tante domande...).

Nessun commento:

Posta un commento