mercoledì 21 marzo 2018

PALAZZO DELLA SANITA': TANTE IPOTESI MA NESSUNA SOLUZIONE. INTANTO CADE A PEZZI

La condizioni del Palazzo della sanità si stanno sempre più aggravando. Sono anni che si parla prima di ristrutturazione, quindi di dismissione e trasferimento, ma senza esito. Ricordiamo che ad aprile 2017 la maggioranza che sostiene il Sindaco Alparone ha approvato in Consiglio Comunale la Variazione al Bilancio di previsione per stanziare 450 mila euro per la sola progettazione di qualcosa di non ben definito: un Palazzetto dello Sport, uno spazio polifunzionale o il nuovo Palazzo Sanità...

Precedentemente, nel 2015, con la delibera di Giunta n.47 l'amministrazione Alparone, basandosi su una relazione tecnica predisposta dall’Arch.Rossetti, decideva di avviare la verifica da parte dell'Ufficio Patrimonio, con gli altri uffici interessati, delle condizioni del Palazzo della sanità per liberare l’immobile e trovare spazi alternativi per i servizi e gli enti lì ospitati. Nello stesso anno, a giugno, la maggioranza in Consiglio Comunale approvava le Linee guida per la realizzazione di residenza convenzionata prevedendo l'Ambito di via 2 Giugno come "Polo della residenza convenzionata" (RE 6); allora il nostro timore era che tutti i servizi presenti nella struttura fossero spostati a Bollate e Garbagnate e che al posto delle aree verdi esistenti sorgessero nuovi edifici di 6 piani... Ma non è ancora successo nulla.
 Nel frattempo i servizi sono stati ridotti e il Palazzo della santità cade a pezzi... 
Cosa dobbiamo aspettarci? Al momento non è dato saperlo.. ma siamo preoccupati e chiederemo spiegazioni, a nome di tutti i cittadini, perché vogliamo di sapere cosa hanno davvero in mente e dovranno darci delle risposte chiare e certe.  
 



Nessun commento:

Posta un commento