domenica 11 marzo 2018

VARIANTE RE3 Contro il tempo per salvare il parco di via Gorizia



Il dibattito in città attorno alla variante RE3 al Piano Gestione Territorio (PGT) che prevede lo spostamento di diritti edificatori da un’area verde ad un’altra è ancora molto acceso. Ad animalo è il Coordinamento RE3, un gruppo che riunisce cittadini, associazioni e forze politiche, tra cui Insieme per Cambiare, nel contrastare tale scelta dell’amministrazione comunale che sposta la costruzione di 56 abitazioni da un’area del parco del Seveso, ad una di maggior interesse commerciale in Via Gorizia.  La  scelta sarebbe motivata da ragioni di sicurezza, poiché edificare tali volumi a ridosso del Seveso comporterebbe rischio idrogeologico. Eppure è stata proprio la Giunta Alparone che nel 2013, con il PGT, scelse di aumentare in quella zona, anziché ridurre o escludere,  la volumetria di 5 volte rispetto a quanto era stato in precedenza previsto (2800 m3,  in tutto 10 alloggi). 
L’Amministrazione sembra volere rimediare a quel grave errore, spostando i volumi dati in un’area diversa dove, oltre ai 56 alloggi, vi saranno parcheggi e una nuova rotonda. Il Consiglio Comunale del 18/12/2017 ha approvato la variante RE3, grazie ai voti della maggiorana che sostiene la Giunta Alparone e nonostante le oltre tremila di cittadini che chiedevano di sospendere e rivedere il progetto. Entro marzo è possibile presentare osservazioni, cosa che stiamo già facendo sperando di riuscire a cambiare l’esito di questa vicenda senza fine.

Nessun commento:

Posta un commento